Grotta all’Onda

Grotta all’Onda
September 4, 2018
Renara river in Guadine
September 10, 2018

Grotta all’Onda

La Grotta all’Onda è una cavità preistorica, lungo le cui parete esterne scivolano piccole cascatelle d’acqua, ampia circa 40×60 m., antico rifugio dell’uomo e oggi oggetto di indagini scientifiche.

I primi abitanti della caverna sono stati i neandertaliani che hanno lasciato i loro strumenti da caccia in selce e resti ossei delle loro prede. La struttura ipogea è interessante anche dal punto di vista geologico, mostrando testimonianze dei più significativi eventi sedimentologici e paleoclimatici a partire da circa 170.000 anni fa.

 

L’itinerario ha inizio dalla frazione di Tre Scolli situata sopra Camaiore: per arrivarci quando siamo a Camaiore dobbiamo prendere la strada per Lombrici e Casoli; si passa il primo paese, si oltrepassa anche Casoli e, dopo circa 2 km., sulla destra c’è un’erta strada asfaltata chiusa da una sbarra; qui si lascia l’auto. Si prende la stretta strada (o una breve scorciatoia nel bosco – 100m per il sentiero 106) e la si percorre fino a che non si incontra un bivio dove una lastra di cemento sulla strada indica la direzione Grotta all’Onda verso destra (5’).

Si percorre quindi la “gora” cioè un sentiero che accompagna l’acquedotto, costruito in cemento e del tutto pianeggiante. Lo si percorre facilmente e ci si gode il panorama fino a che le rocce sporgenti da sinistra non ci costringono a un camminamento in ferro (30’) seguito da un sentiero se si inerpica a sinistra e che in 30 minuti vi porterà a Grotta all’Onda (60’), alle pendici del Monte Matanna.

 

Oltre all’aspetto storico, la cosa più divertente è dove casca l’acqua dalla grotta formando un vero e proprio trono di soffice muschio dove ci si può sedere per la più unica e pittoresca delle docce che avrete mai fatto… ricordatevi di portare il costume e una salvietta!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *