Montemagno

Montemagno
September 19, 2018
A Coffee in Pisa
September 24, 2018

Montemagno

La salita del Montemagno è la classica sgambata del dopolavoro. Da viareggio il giro prende circa 1½ ora ed è molto divertente e vario.

Uscendo da Casa Arsella ci si dirige verso Camaiore (io preferisco prendere il lungomare verso Lido di camaiore e poi salire per la via Italica) e da lì parte l’avvicinamento alla salita di Montemagno.

Lungo la strada, sull destra troverete le indicazioni per la bella variante che sale a Pedona, poi al Castello di Mommio per poi scendere infine da Bargecchia.

Una nota su Bargecchia: il paese è conosciuto soprattutto per le quattro campane che vennero fuse nel 1885. Si dice che durante la fusione numerosi bargecchini gettarono il proprio oro nella colata.

Il suono risultò così armonioso che il Maestro Giacomo Puccini, durante le visite all’amico Dott.Giacchi, medico condotto del paese, decise di inserirle alla fine del primo atto della Tosca, durante il duetto tra Tosca e Scarpia.

Se ignorate la deviazione per Pedona continuate sulla SP1 fino all’attacco della breve salita del Montemagno. Noterete la statua dedicata a Giorgio Gaber che morì nella sua villa di Montemagno il 1° Gennaio 2003. Quando passò di lì mi viene in mente Goganga, una delle sue canzoni più divertenti.

Da qui scendete verso la freddana per circa 1 Km e poi rientate a Viareggio per Panicale e il valico del Monte Pitoro (considerate la opportunità di fare una visita alla pieve romanica di San Pantaleone a Pieve a Elici) e la via di Montramito.

IMPEGNO: 25Km di cui 19Km pianura, 3 salita (250m dislivello), 3 discesa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *